Biscotti di meliga piemontesi – gustosi e veloci

Biscotti di meliga piemontesi – gustosi e veloci
Rate this post

Questi biscotti di meliga, tipicamente piemontesi sono gustosi e originalmente senza glutine. I biscotti di meliga sono veramente veloci e facili da fare. È una ricetta ideale da fare con l’aiuto dei bambini.

La pasta di meliga di questi biscotti è fatta di farine di mais (più dalla metà). Il risultato sono dei biscotti non tanto dolci ma tanto profumati e molto friabili per l’alto contenuto di burro, che peraltro deve essere di buona qualità per garantire il buon sapore dalla meliga.

 

Li ho assaggiati un giorno a Torino e mi sono piaciuti così tanto che ho cercato subito la ricetta. La ricetta che vi propongo qui l’ho modificata a partire dalle diverse ricette che ho trovato in giro (poche veramente senza glutine), fino a trovare quella che mi piaceva e che penso si assomigli a quella che ho assaggiato la prima volta.

Solo una precauzione se andate in Piemonte. I biscotti di meliga si trovano in tante pasticcerie, però abbiate la precauzione di chiedere se sono senza farina di grano perché sebbene originalmente questi biscotti venivano prodotti a base di farina di mais oggi molti li fanno mescolando metà grano e metà mais.

E ora veniamo alla ricetta. Divertitevi facendoli in compagnia dei bambini e gustateli in famiglia.

 

Tempo di preparazione: 20 min

Tempo di cottura: 10 – 15 min

Ingredienti

Dosi per circa 40 biscotti

*Miscela di farine

(si può preparare in anticipo. Io abitualmente ne ho 2 dosi in un sacchetto a chiusura ermetica per poi preparare i biscotti rapidamente)

140 g di farina di mais tipo fumetto SG

80 g di farina di riso SG

20 g di amido di mais SG

20 g di fecola di patate SG

Per l’impasto dei biscotti di meliga

260 g di miscela di farine (*)

170 g di burro (toglietelo del frigo almeno mezz’ora prima d’iniziare la preparazione così si ammorbidisce)

100 g di zucchero semolato

70 g di uova (circa 1 uovo grande intero + 1 tuorlo)

1 cucchiaino di lievito chimico per dolci SG

1 pizzico di sale

1 baccello di vaniglia

la buccia grattugiata di 1 limone bene profumato (solo la parte gialla)

circa 20 ml di latte freddo (per ammorbidire l’impasto)

 

Tenete preparato un sac à poche e una bocchetta grande a stella (così vengono i biscotti con le righe).

Preparazione

Mettete il burro ammorbidito nella ciotola con lo zucchero, i semi de vaniglia e le bucce di limone. Sbattete il tutto con la frusta elettrica su cui sono montati i ganci per impastare. Aggiungere il pizzico di sale e sbattere ancora fino a formare una crema. Aggiungere un paio di cucchiai della miscela di farine preparata e setacciata in anticipo.

Incorporate le uova leggermente sbattute con il latte e la miscela di farine un po’ alla volta. Finire di incorporare le farine e mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso, ma ben fermo. La consistenza dell’impasto deve essere abbastanza morbida da permettere di lavorarlae con il sac à poche.

Versare l’impasto cremoso in un sac à poche con una bocchetta grande.

Formare con la sac à poche anelli o bastoncini direttamente sulla carta di forno. Non c’è bisogno di lasciare troppo spazio di separazione dato che le melighe crescono poco durante la cottura.

Cuocere i biscotti a 200 ºC per 10 minuti circa.

 

Questi biscotti si conservano per circa una settimana senza problemi. Abbiate solo la precauzione di metterli via in un sacchetto o contenitore con chiusura ermetica per evitare che assorbano umidità.

Guardar

Guardar

Guardar

Guardar

Puedes compartir en:
Sigue las actualizaciones por email
Google+
http://www.antojossingluten.com/es/it/biscotti-di-meliga-piemontesi/
Facebook
Pinterest
Twitter
RSS

2 thoughts on “Biscotti di meliga piemontesi – gustosi e veloci

  1. Che bontà!!! Quando andavo dai miei nonni piemontesi, amavo tutti i vari biscotti burrosi tipici di quei luoghi. Mi hai fatto tornare indietro a dolci ricordi!
    Da provare questa tua ricetta senza glutine!!! Ti sono venuti benissimo!
    Ciao 🙂

    • Irene says:

      Grazie Eleonora! ti capisco sulla nostalgia per i dolci/biscotti mangiati da piccola, tante volte la provo anch’io 😉
      grazie della visita!

Rispondi